Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2011

Perchè non credo nel Nuovo Illuminismo Ateo

Premessa: io non sono credente, non credo in Dio, o almeno non ci credo nel modo in cui le religioni lo vendono, penso che attualmente le grandi religioni monoteistiche della terra stiano commettendo errori mostruosi, e siano responsabili di molte atrocità, ma di questo potete trovare notizie altrove e non sono qui per darvele sono pubbliche le potete trovare su internet alcune sono storiche altre sono verità non comprovate su cui potete trovare fonti più o meno attendibili.
Non sono neanche contrario all’ateismo di per sè ne al propagandare l’ateismo come alternativa alla religione con pubblicità, striscioni e riviste è giusto che in un campo dove i concorrenti hanno molte più risorse di te, si ci possa arrangiare come si può. Ma io non sono neanche ateo per quanto mi riguarda e quello che mi fa storcere il naso in queste manifestazioni di ateismo è l’assoluta convinzione degli alfieri dell’ateismo, i vari Dawkings, Odifreddi etcetera, di avere la verità in tasca: Dio non esiste siamo qui per caso e dopo la vita non c’è niente. Questa maniera di porsi è sintomo di una volontà di sostituire Dio con la scienza, che per quanto mi riguarda è la cosa più sbagliata che si possa fare. Questo perchè la scienza per sua definizione non deve portare una verità assoluta, ma ad ogni scoperta deve portare ulteriori dubbi, e questi dubbi devono portare ad altre scoperte e via dicendo. Porre la scienza come verità e sostituire questa verità che è solo un’interpretazione di dati di esperimenti a Dio non è altro che un misero tentativo di riportare in vita il detto narcisismo dell’umanità, sconfitto dalla astronomia con Galileo in prima battuta, dalla biologia con Darwin, e infine dalla psicologia con Freud.

Le cose che non ci fanno sentire sicuri le eleviamo a verità ontologiche cosìcche con esse possiamo essere sicuri, un po’ come facevano i primitivi quando vedevano fulmini tempeste fuoco stelle cadenti, davano a tutto ciò una spiegazione rassicurante che si chiamava Dio oggi diamo a fenomeni più complessi una spiegazione sempre rassicurante che si chiamiamo scienza ma con la scienza ha poco o niente a che fare. La scienza non dice mai che una cosa è vera, dice che alcune idee su come vanno le cose non possono essere false elevare a verità assoluta queste idee non è solo propagandistico ma addirittura dogmatico e per quanto mi riguarda la scienza non ha bisogno di dogmi.

In chiusura posso dire che le religioni per loro definizione portano sempre a comportamenti morali e a decisioni etiche, siamo sicuri che la scienza possa portare a una morale e ad un etica migliori? non fu forse, un’interpretazione errata della teoria dell’evoluzione di Darwin collocata tra le verità ontologiche di Galton a portare ai concetti di eugenetica, di pulizia etnica di purezza della razza?
L’antropologia dimostra che la civiltà umana non può fare a meno dei concetti di dio di religione, e dei rituali di gruppo, anche nel negarli o nel metterli in dubbio dobbiamo scontrarci con essi, io penso che il compito della scienza e della ragione sia quello di fare cambiare strada alla religione e fare in modo che essa porti al benessere dell’umanità e alla pace fra le nazioni senza cercare di sostituirsi ad essa.

Annunci

Read Full Post »

tutti in piedi streaming

http://www.tuttiinpiedi.it/embed.html

Read Full Post »